STATO DI AGITAZIONE DEL PERSONALE ASL LANCIANO VASTO CHIETI

La RSU della ASL n.2 Lanciano – Vasto – Chieti e le OO.SS territoriali
firmatarie del presente documento, proclamano lo stato di agitazione
di tutto il comparto della ASL n. 2 Lanciano – Vasto – Chieti, e
chiede l’attivazione delle procedure di conciliazione  previste
dall’art. 2, secondo comma della Legge 146/90 così come modificata
dalla Legge 83/2000, sui servizi pubblici essenziali e  sulle
procedure di raffreddamento e conciliazione, per il perdurare del
silenzio da parte della Direzione Generale in merito alle richieste
già formulate e reiterate nel tempo e precisamente:

1.      Mancato pagamento della produttività e delle indennità
pregresse già concordate;

2.      Assenza di informative riguardanti le variazioni intercorse
dall’Atto Aziendale;

3.      Mancato rispetto della normativa vigente sulle Prestazioni
Aggiuntive e ALPI

4.      Mancata nomina degli RLS (Rappresentanti dei Lavoratori sulla
Sicurezza) e quindi assenza di tutela sulla sicurezza e saluti sui
luoghi di lavoro;

5.      Carenza di personale di supporto alle attività
infermieristiche (OSS e ausiliari);

6.     Ridefinizione del numero dei Coordinamenti Aziendali.

7.      Mensa nei presidi periferici.

8.      Mancata revisione del Regolamento dell’Orario del Lavoro.(
regolamento delle pronte disponibilità)

9.      Mancata applicazione delle Posizioni Organizzative in
particolar modo di quelle  amministrative  e tecniche.WhatsApp

Questo Articolo ha 0 Commenti

Lascia un Messaggio