Management infermieristico: l’inserimento dell’Operatore Socio Sanitario e dell’OSS con formazione complementare

L’ inserimento dell’ OSS nei percorsi assistenziali ha nel tempo manifestato delle criticità legate a:

–      alla presenza di modelli organizzativi non orientati alla presa in carico del paziente cliente,

–      la scarsezza di strumenti operativi che favoriscano la presa in carico ed i processi di integrazione,

–      lo scarso dibattito sui modelli concettuali di riferimento,

–      assenza di condivisione sugli standard di dotazione del personale.

Al tempo stesso l’ inserimento di questa figura ha manifestato delle positività:

–      una normativa che regolamenta il ruolo dell’ OSS e che rende possibile l’ utilizzo di questa figura in contesti diversi,

–      la definizione chiara della dipendenza gerarchica dell’ OSS delle figure  professionali preposte,

–      la spinta a processi di responsabilizzazione di infermiere ed ostetriche.

L’ inserimento e la gestione del personale di supporto sono attività complesse che devono prevedere l’ impegno di tutta l’ organizzazione e delle figure professionali che operano nell’ Unità Operativa. La piena valorizzazione di questa figura professionale richiede un clima di partecipazione e collaborazione volto al conseguimento di obiettivi comuni .

Inoltre la professionalità dell’infermiere contempla e richiede continuamente che esso sappia relazionarsi  in modo efficace ad interlocutori diversi (pazienti, famigliari, colleghi, O.S.S, medici,…).

Spesso, nei vari contesti professionali, la comunicazione viene trascurata e vissuta come una dimensione legata esclusivamente alla spontaneità, interpretata come una “dote naturale” presente in misure diverse in ciascuno di noi e non modificabile nelle sue caratteristiche essenziali.

Comunicare è invece, a tutti gli effetti, una competenza e, in quanto tale, può essere sviluppata, al pari delle altre abilità presenti nel bagaglio professionale di ciascuno. Di qui l’importanza che l’infermiere sviluppi le proprie competenze comunicative e di leadership, così da condurre il proprio gruppo di lavoro verso l’univoca direzione dell’assistenza al paziente, evitando che si inneschino dinamiche competitive, anziché collaborative tra colleghi.

 

Crediti:

10

Data:

12 aprile 2014

Numero accreditamento:

3174 – 89243

Luogo:

 

Sala Michelangelo

Hotel dei Medici

Contrada Calcagna, 71/72 Lanciano

 

 

Allegato:

Locandina_Management_Lanciano_120414.pdf

Partecipanti ammessi:

100

Costo iscrizione:
  • Iscritti al sindacato NurSind : € 10,00
  • Non Iscritti al sindacato Nursind: € 30,00
  • Iscritto al sindacato NurSind + Pranzo: € 25,00
  • Non iscritto al sindacato NurSind + Pranzo: € 45,00

 WhatsApp

Questo Articolo ha 0 Commenti

Lascia un Messaggio